I Comuni e l’Impero

storia-federico-barbarossa_006ccfb614904e9065fff1fe7e7db21f In questo percorso didattico studieremo quella fase della storia medievale in cui i Comuni e l’Impero entrarono in contrasto e si scontrarono anche militarmente.

Questo accadde in seguito all’ascesa al trono imperiale di una figura di imperatore molto potente: Federico I di Svevia, detto il Barbarossa.
Barbarossa voleva riaffermare il proprio potere in Italia sui Comuni i quali, come abbiamo visto, si governavano ormai in piena autonomia.

indexAlcuni Comuni, come Milano, di opposero al tentativo di controllo imperiale e furono duramente colpiti (distruzione di Milano).
Dopo una fase di governo imperiale, a causa delle ingenti tasse e del malgoverno, molti Comuni si allearono in funzione anti-imperiale e fondarono la Lega Lombarda.
Nel 1167 l’esercito della Lega sconfisse quello imperiale nella battaglia di Legnano.
Barbarossa fu costretto a concedere ai Comuni il potere che si erano presi.

Frederick_II_and_eagleIl nipote di Barbarossa, Federico II, nato da un matrimonio tra la casa tedesca e quella Normanna, divenne imperatore e fece della Sicilia il centro del proprio potere. Federico, passato alla storia come Stupor Mundi, era un sovrano illuminato, ovvero di grande intelligenza, cultura e tolleranza nei confronti delle diverse culture.
Rafforzò il suo potere e creò un Sicilia un regno fiorente e forte. Incentivò la cultura, invitando alla sua reggia letterati e artisti di ogni parte e fondò l’Università di Napoli.

Nella sua reggia nacque la prima poesia in volgare (siciliano) (precedente a quella di Dante)

Guarda la presentazione prezi che abbiamo studiato in classe:

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *