Nuovi popoli in movimento

vichinghiIn questo percorso didattico studieremo una nuova fase di grande instabilità in Europa, dovuta ai movimenti di nuovi popoli provenienti dai confini del Sacro Romano Impero: Saraceni (già studiati in precedenza), Normanni (o Vichinighi) e Ungari.

Questi popoli erano alla ricerca di denaro e di bottino, più che di terre. Attaccavano e razziavano città e villaggi e giunsero persino a Roma (i Saraceni) e a Parigi (i Vichinghi).
Alcuni però si stanziarono in alcuni territori dell’attuale Europa e fondarono importanti e dorti regni:

i Saraceni: in Sicilia.
gli Ungari: nella pianura dell’Ungheria che da loro prese il nome.
i Normanni: in Russia (Kiev), in Normandia (Francia del Nord), Inghilterra e Italia Meridionale.

I Normanni ebbero un’espansione enorme.
Conquistarono l’Inghilterra e un loro capo ne divenne re (Guglielmo il Conquistatore)
Conquistarono e unificarono sotto il loro regno tutta l’Italia meridionale (Puglia, Calabria, Campania, Molise, Marche, Basilicata, Sicilia).

Ancora oggi possiamo vedere l’eredità della dominazione normanna nel sud Italia:
– tanti siciliani o napoletani biondi con gli occhi azzurri. 🙂
– molti castelli di stile normanno nel sud Italia.
 Confronta questi tre castelli:

Cardiff_Castle castello-di-chambois ???????????????????????????????

 

 

 

 

Il primo è il castello di Cardiff in Inghilterra, il secondo il castello di Chambois in Francia e il terzo il Casello di Melfi in Italia. Sono tutti di origine normanna. Puoi notare delle somiglianze?

Qui puoi scaricare il power point su questo argomento

E qui la versione pdf

Approfondimento:

Qui puoi vedere alcuni video su questo argomento:
Video sui Vichinghi

Video sull’Arazzo di Bayeux animato.

LA RINASCITA DELL’IMPERO

indexInfine studieremo il tentativo di rinascita del Sacro Romano Impero ad opera del re di Germiania Ottone I di Sassonia che, dopo aver sconfitto gli Ungari nella battaglia di Lechfelf, divenne anche imperatore del “Sacro romano impero germanico”, ottenendo l’incoronazione dal papa (962).

Ottone cercò di porre sotto il controllo dell’imperatore l’elezione del papa e l’investitura dei vescovi ai quali l’imperatore concedeva dei benefici e delle cariche: questo fatto diede vita ad un conflitto tra papato e impero che si scatenerà qualche decennio più tardi (lotta per le investiture).

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *