Metodologia Asiri

metodologia-asiri“Asiri” in lingua Quechua significa “sorriso”. Questo metodo educativo, creato da Ivette Carriòn Torres, nasce infatti dal desiderio di restituire il sorriso ai bambini e agli adulti coinvolti nel processo educativo.

Asiri è una risposta a questi tempi di grande cambiamento in quanto, data la situazione in cui versa il nostro pianeta, è necessario trasformare il nostro sistema educativo in direzione di un cammino più olistico e integrante e affinché possa essere risvegliata la saggezza interiore dei bambini e dei giovani e stimolate le loro capacità e abilità pratiche.

Questo metodo rappresenta una proposta educativa integrale, che mira allo sviluppo della persona poggiandosi su fondamenta scientifiche, pedagogiche e culturali. Il sistema Asiri favorisce la maturazione dell’individuo sviluppandone la sua creatività innata, la sua intuizione e la sua intelligenza ecologica, e si può applicare tanto ai bambini e ai giovani, quanto ad adulti di tutte le età e ad insegnanti ed educatori.

Asiri si basa sulle conoscenze provenienti tanto dalla cultura occidentale (scienza), come orientale (anima) e dei popoli nativi (terra).
Questo progetto educativo sviluppa in modo equilibrato tre dimensioni dell’essere: l’amore (suono), la saggezza (colore) e la volontà (forma).
Esso propone di integrare in ogni azione educativa i tre momenti fondamentali dell’apprendimento: il sentire, il fare e il pensare.
Un insegnamento basato soltanto sul pensare è altamente dissociativo e porta a disequilibri che si traducono in malessere e inefficienza.

Il metodo Asiri integra inoltre nell’insegnamento della materie scolastiche la pratica di diversi “mestieri” (ingegnere, cuoco, falegname, astronomo, agricoltore, scultore, tessitore…) che sviluppano abilità fondamentali per la vita, quali la motricità, la manualità, l’autostima, il coinvolgimento ecologico.Tali “mestieri” rinforzano la volontà e il senso di appartenenza alla realtà. Essi rappresentano un modo di fare scienza con coscienza.

Il metodo Asiri propone lo sviluppo integrato dei due emisferi cerebrali, poiché ciascun lato del nostro cervello possiede le sue qualità e quando lavorano insieme il risultato è incomparabile.
I bambini del “terzo millennio” non si adattano più alle forme tradizionali di apprendimento, basate sulla mono-lateralità (solo emisfero sinistro) e sulla bidimensionalità: infatti faticano tremendamente a rimanere seduti di fronte al quaderno nell’aula scolastica, trasformandosi in “soggetti iperattivi” e “caratteriali”, così come vengono spesso definiti.

La metodologia Asiri associa le conoscenze e gli strumenti attuali (la tecnologia, l’informatica) con la saggezza ancestrale, in grado di risvegliare la sensibilità ecologica e l’etica umana.
Questo sistema si propone di aiutare l’individuo a connettersi con i propri talenti e potenzialità per farli fiorire ed esprimere creativamente, obiettivo che ogni educatore deve perseguire nei confronti dei propri allievi, sin dalla più tenera età.

Asiri si basa su una metodologia strutturata e coerente, esemplificata dal mandala metodologico Asiri. Essa può essere applicata, come già avviene, nelle scuole e nelle strutture educative, e utilizzata nell’insegnamento delle materie curriculari, proponendo una costante interdisciplinarietà e offrendo risposta alla frammentazione dei saperi che si vive normalmente nella scuola tradizionale.

Per approfondimenti puoi visitare:

www.metodoasiri.org         (sito ufficiale di Asiri in spagnolo)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *