La riforma della Chiesa

In questo percorso didattico scopriremo come iniziò il conflitto tra papato e impero destinato a durare molti anni e che prende il nome di LOTTA PER LE INVESTITURE.

Tutto nacque dal fatto che nel Medioevo il potere religioso e quello politico non erano divisi come lo sono oggi, ma erano strettamente legati e a volte si confondevano.
– L’imperatore difendeva la Chiesa (Pipino, Carlo Magno), eleggeva come suoi fedeli (missi dominici con Carlo Magno) uomini di chiesa o addirittura nominava lui stesso i vescovi (Ottone I).
– Gli ecclesiastici avevano funzioni politiche e possedevano feudi.

indexVedremo qui come sorse un forte MOVIMENTO RIFORMATORE nella Chiesa, che voleva riportarla ai valori del cristianesimo originario. Questo movimento fu portato avanti dai monaci dell’abbazia di Cluny e anche da movimento laici (pataria).
Inoltre si cercò di dividere il potere temporale da quello spirituale e di liberare la Chiesa dal controllo dell’Impero.

Il più importante papa riformatore fu Gregorio IV che affermò la superiorità papale sull’impero (Dicatus papae) e si scontrò con l’imperatore fino a scomincarlo.
Dopo anni di conflitti tra le due parti si giunse a un compromesso stipulato con il concordato di Worms.

Qui puoi scaricare il power point che ti aiuterà a studiare.

E qui la versone pdf.

Approfondimento

Un video sulla grande figura di Matilde di Canossa parte I (guardalo dal minuto 6)

Parte II

Un altro documentario su Matilde, la donna più potente del Medioevo

Il Castello di Canossa, dove è giunto penitente Enrico IV si trova molto vicino a noi, in Emilia, sulle colline di Reggio Emilia. Un posto bellissimo per una bella gita.
Guarda il video!

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *